Materassi:

memory

Memory Foam: poliuretano visco-elastico

La schiuma a lento ritorno è un poliuretano visco-elastico ideato ed impiegato dalla NASA per le imbottiture dei sedili degli astronauti. La sua peculiarità principale è quella di automodellarsi sotto il peso della massa corporea ed al contatto con il calore del fisico, per poi riprendere lentamente la sua forma originaria.

In questo lento ritorno, la schiuma prende fedelmente il calco del corpo, riproducendo fedelmente l’impronta occupando anche gli spazi più piccoli.

Ogni punto quindi del nostro corpo trova quindi adeguato sostegno e il peso viene uniformemente distribuito su tutta la base d’appoggio. La sensazione di relax, di liberazioni della tensione e conseguentemente la sensazione di galleggiamento è massima.

Prova di questo comfort è il fatto che quasi tutti i materassi che hanno la certificazione di presidio medico ovvero anti decubito sono per la maggior parte realizzati in Memory.

Unica nota da tener presente è che vista la sua grande accoglienza in periodi molto caldi, a persone sensibili alla temperatura, potrebbe dare una sensazione di un maggior calore, peraltro risolvibile con alcuni appropriati accorgimenti.

molleinsacchettate2

Molle Insacchettate:

Il materasso a molle indipendenti è un concetto di portanza differenziata portata a livelli molto precisi, in quanto le variazioni di pressione esercitate da ogni nostro movimento,vengono recepite e sostenute da questo particolare sistema di tante piccole molle contenute all’interno di un sacchetto che le rende indipendenti l’una dall’altra. Il numero di molle è variabile e può andare , per il matrimoniale dalle 400 alle 6000 molle. Anche il filo d’acciaio che costituisce le molle può avere diametri differenti. Queste variazioni rendono il materasso più morbido o più sostenuto.

Le molle, oggi, sono più piccole e morbide e possono avere forma cilindrica od a botte e nei materassi di qualità hanno il bordo perimetrale rinforzato per offrire maggior sostegno quando si è seduti sul bordo.

Alcuni materassi hanno zone di sostegno differenziate in base al peso che ogni zona dovrà sopportare e normalmente queste zone sono 3, 5 o 7.

L’alta traspirabilità è un altro plus positivo del sistema a molle insacchettate, in quanto l’anima del materasso è particolarmente idonea a facilitare i flussi d’aria.

In questi ultimi periodi per migliorare ulteriormente il comfort sui materassi a molle insacchettate viene aggiunto una strato di schiuma poliuretanico per rendere ancora migliore l’accoglienza.

lattice

Lattice:

La scoperta del lattice è attribuita agli Indios dell’America Centrale, mentre nel 1928 Dunlop riuscì ad ottenere dal latte di lattice una stabile schiuma immettendovi dell’aria. I primi materassi in schiuma di lattice vennero prodotti negli anni 1930. Da allora i materassi in lattice sono frutto di studio e di costante miglioramento anche grazie a collaborazioni con prestigiose università e studi di ergonomia.

Il lattice consente un movimento sincronizzato della zona delle spalle e lombo-sacrale: così si ottiene un leggero affondamento che libera preziosa energia, utilizzata per sostenere le vertebre lombari. In questo modo la colonna vertebrale mantiene la sua forma naturale. Il lattice ha una particolarità, mentre altri materiali offrono comfort oppure sostegno, il lattice è l’unico materiale che offre comfort e sosotegno come sue qualità intrinseche.

È molto elastico e resiliente è traspirante ed antibatterico.

La sua struttura a cellula aperta consente una perfetta traspirazione evitando il formarsi di umidità e mantenendo una costante temperatura corporea; inoltre se la molecola che compone la schiuma è prodotta in laboratorio risulta essere anche anallergico.

I marchi:

Reti:

reti1

Anche il supporto dove poggia il materasso ha il suo ruolo. La struttura che lo sostiene infatti deve garantire il posizionamento orizzontale e determinarne il corretto funzionamento.

È insomma il completamento che va a rendere fruibili tutti i benefici in termini di comfort e di igiene che si sono cercati con la scelta ponderata del materasso . Esasperando il concetto si può dire che il giusto supporto è la condizione per cui tutto il sistema raggiunga la miglior performance e che di conseguenza la scelta sbagliata, inadeguata o non ponderata possa vanificare gli sforzi fatti anche dal punto di vista economico per assicurarsi il materasso considerato il “migliore”.

Proprio come per il materasso non si può dire che esista un supporto migliore in assoluto ma si può sicuramente dire che il materiale naturale ossia il legno, se privo di trattamenti nocivi, possa essere un’ottima scelta.

Infatti è un materiale non conduttore che evita la formazione dei campi magnetici e l’accumulo di elettricità statica e favorisce la traspirazione corporea.

La maggior parte degli esperti sono allineati nel considerare la rete a doghe sia un sostegno sufficientemente adeguato.

Va detto che è preferibile usare in caso di acquisto di materassi in lattice o di schiume una rete che sia multi listello, ovvero costituita da tante doghe piccole ravvicinate montate su dei giunti elastici per assicurare una buon grado di elasticità e un’ottima traspirabilità con conseguente dispersione dell’umidità accumulata conseguentemente alla perdita di liquidi notturna (sudorazione). Per garantirsi, invece un buon lavoro meccanico delle molle, che siano esse insacchettate o tradizionali è preferibile acquistare un supporto più uniforme possibilmente realizzato con doghe larghe e poco distanziate le une dalle altre. In entrambe i casi comunque è buona norma acquistare le reti delle tipologie specificate ma che abbiano, a seconda della posizione che assumiamo durante la notte, della zona accoglienza spalla e della regolazione del supporto lombare.

In questi ultimi periodi si stanno proponendo delle reti che offrono al posto delle doghe, in particolare nella zona spalle e nella zona lombare, dei piattelli che di fatto hanno un accoglimento tridimensionale. Buona cosa è provarle entrambe per valutare quale possa essere il supporto migliore per le nostre misure ed abitudini.

Cuscini:

guanciali

Relegato spesso al rango di semplice accessorio, il guanciale è al contrario uno degli elementi su cui si concentra la sensazione di piacevole comfort, o di sgradevole disagio, di chi si sdraia in un letto.

Un buon guanciale deve potersi adattare al profilo della testa e del collo permettendo un sostegno ottimale alla zona cervicale, in modo che la spina dorsale mantenga la sua naturale curvatura sinusoidale ed i mescoli possano rilassarsi. Per evitare problemi legati alla circolazione sanguigna il guanciale, oltre a sostenere la testa e le vertebre cervicali, deve permettere una riduzione della pressione sulla superficie di contatto , distribuendo il peso in modo uniforme.

Per garantire un microclima ideale (temperatura-umidità relativa) nella zona cervicale è necessario che il guanciale sia permeabile all’aria, cioè possieda buone caratteristiche dio traspirabilità, in modo che il vapore acqueo generato durante il sonno venga allontanato. In questo modo, il corpo si può naturalmente termoregolare.

Non va trascurato l’aspetto igienico; è preferibile che i guanciali vengano ricoperti da fodere lavabili. É comunque buona norma cambiare i cuscini dopo 2 o 3 anni di utilizzo.

I guanciali possono avere varie forme ed essere costituiti da materiali diversi. I più comuni sono: Lana, piume, semi, tecnofibre, possono avere all’interno delle molle o più comunemente essere costituiti da lattice e da poliuretani.

Poltrone relax:

poltrona

Le poltrone relax consentono di movimentare contemporaneamente o separatamente a seconda che abbiano uno o due motori lo schienale ed il poggiapiedi fino a raggiungere una posizione ideale per il rilassamento. La posizione infatti in cui piedi e le gambe raggiungono l’altezza del cuore favorisce la circolazione sanguigna aiutando così a defaticare le masse muscolari.

Le poltrone lift-alzapersona sono ideate per facilitare il raggiungimento della posizione eretta a tutte le persone con difficoltà di deambulazione e su richiesta è anche possibile inserire il roller ossia un meccanismo posto al di sotto della seduta che all’occorrenza con una pressione del piede fa uscire 4 ruote gommate che permettono di muovere agevolmente la poltrona anche con una persona seduta sopra. É possibile scegliere tra una vasta gamma di tessuti od ecopelli e sono nella maggior parte dei casi sfoderabili e lavabili.

In alcuni modelli come optional c’è la possibilità di inserire una batteria al litio che consente di movimentare la sedia anche in punti della casa non raggiunti dall’elettricità.

Diversi i modelli e le peculiarità dei vari modelli. Si può passare infatti da una poltrona con i braccioli estraibili, per favorire il trasbordo dal letto e viceversa, oppure avere dei modelli extra lunghi od extrarobusti per contenere persone particolarmente grandi o pesanti. Vari gli accessori che passano dalle fodere di ricambio a tavolini che si possono inserire per poter pranzare direttamente in poltrona.

Sono considerate presidi medici e quindi detraibili in caso di prescrizione medica dal reddito.

I marchi:

  • Il benessere
  • Spazio Relax
  • Vitarelax

Letti:

letto-brain-wacolll

Potrai trovare da noi un’ampia selezioni di letti imbottiti con un’imbattibile rapporto qualità prezzo.

I marchi:

  • Bside
  • Felis

Accessori:

Nel nostro negozio potrete trovare tutti quegli accessori legati al mondo del riposoe della camera da letto e quindi:

Coprirete, coprimaterassi, coprimaterassi antiacaro, federe, piumoni, federe rinfrescanti, cuscini in gel, cuscini anti zanzara, accessori posturali in memory, prodotti medicali antidecubito, prodotti dedicati ai bambini, divani letto, letti, cuscini biologici